20/05/12

una passeggiata per Rue des rosiers...

 
Vi ricordate i ceci di Cicerale che Gente el Fud mi ha inviato? Ecco che fine hanno fatto: ammollati in acqua per 24 ore e tritati senza pietà col frullatore! Questa domenica ho optato per un pranzo un po' così, all'insegna dei ricordi...eh si perché l'As du fallafel di rue des rosiers (il miglior "falafellaro" di Parigi!) mi manca proprio tanto (è anche uno dei ristoranti preferiti di Lenny Kravitz). Quando genitori o fidanzato venivano a trovarmi era l'occasione buona per portarli lì e gustarci i loro ottimi piatti e panini... per poi passare alla pasticceria Korcarz e comprare un sacchettino di "montecao"(dei biscotti deliziosi!). Vi consiglio davvero di andarci! 
Dopo aver letto il post di Araba felice mi è venuta voglia di provare la sua ricetta e, benché io abbia esagerato un po col prezzemolo, sono venuti squisiti! Li ho mangiati nelle pita  accompagnati da qualche foglia d'insalata e una salsina allo yogurt niente male! Avrei voluto preparare l'hummus ma non ho avuto tempo (causa studio).
Per i falafel (circa 20 piccoli):
200gr di ceci ammollati (non cotti)
1spicchio di aglio
un po di prezzemolo
un cucchiaino di cumino
un cucchiaino di bicarbonato
1 spicchio di cipolla
semi di sesamo
del coriandolo fresco
sale
per la salsa allo yogurt:
yogurt magro
succo di limone
prezzemolo tritato
sale
Mettete nel mixer i ceci ammollati per 24 ore, sale,  cumino, aglio, cipolla,  coriandolo e prezzemolo e tritate il tutto fino ad ottenere una pappa non troppo liquida. Unite il bicarbonato e rifrullare velocemente. Fate delle palline e rotolatele nel sesamo in modo non uniforme e friggetele per 5-7 minuti fino a doratura. Preparate ora la salsa: sempre nel mixer (lavato e asciugato) mettete il prezzemolo e  tritatelo, aggiungete il composto yogurt-limone-sale e tritate ancora per 5 secondi.


10 commenti:

  1. E' una ricetta davvero deliziosa :) Buona domenica

    RispondiElimina
  2. Ma sai che oggi ho chiesto a mia cognata la ricetta dell'hummus? Lei parla arabo come seconda lingua e per lavoro gira il mondo tra Palestina, Libano, Egitto, Marocco, Siria... posti tranquilli insomma ;)
    In questi giorni mi ispira la cucina etnica, questi falafel mi ispirano molto, specie perchè accompagnati da quella salsina che a mio avviso è qualcosa di speciale.
    Buona serata :)

    RispondiElimina
  3. amo i ceci...provero' questa tua ottima ricetta!Grazie!
    a presto

    RispondiElimina
  4. che buone!!!non posso mai mangiarle perchè con l'aglio sto male ma ora che ho la ricetta non posso non prepararmele in casa....anche perchè quei ceci non li ho ancora utilizzati!

    RispondiElimina
  5. Ciao! sono Francesca, volevo dirti che mi piace molto il tuo blog, le tue ricette e le tue foto! inoltre ho una nostalgia cronica per Parigi, non ci ho mai abitato (ahimé) ma ci sono stata tantissime volte, ed ogni volta è stato meraviglioso! ho visto anche il tuo post con quelle bellissime foto dei Kew Gardens di Londra, altra nostalgia mai curata... sigh! a presto!! Francy

    RispondiElimina
  6. Grazie Claudia, anchele tue ricette mi piacciono un sacco, io sono una delle primi tue followers,è che ho avutoproblemi con google quindi forse da te io sono presente con un'altra foto. Un abbraccio.

    RispondiElimina
  7. Grazie a tutte! In effetti anch'io non digerisco bene l'aglio e in questa ricetta, anche se c'è un solo spicchio, si sente parecchio! Ma una volta ogni tanto si può fare, specialmente se poi si sta chiusi in casa per giorni :D

    RispondiElimina
  8. Complimenti al tuo blog ^_^ mi sono unita ai tuoi lettori fissi, ti seguirò con piacere! A presto, Cri.

    RispondiElimina
  9. Ero passata a ringraziarti per il commento ai miei muffins e ho trovato una piacevole sorpresa! Complimenti per il blog e questa bella ricetta dei falafel me la segno! Se ti fa piacere, passa a trovarmi ancora! Mi sono unita ai tuoi lettori! Ti auguro una buona giornata :)

    RispondiElimina
  10. Deliziosi i falafel di rue des rosiers solo che ogni volta ci si deve astenere dalla vita sociale per giorni sono pienissimi d'aglio, la tua versione mi sembra molto più interessante! Non conoscevo il tuo blog, una bellissima scoperta :) a presto!

    RispondiElimina