20/11/12

Vellutata di carote nere


Troppe volte mi sono soffermata ad osservarle. Ogni volta l'idea di prenderle, metterle nel sacchetto, pesarle e correre a casa a cucinarle mi è passata per la testa ma mai ho avuto il coraggio di farlo davvero. Forse colpa del colore, anzi, sicuramente colpa del colore. Avete mai visto voi carote di altri colori? Beh si probabilmente perché esiste, è la carota nera!
Vi dirò di più, mi sono informata e con grande stupore ho scoperto che in principio la carota era nera!! Proveniente dall'Afghanistan sarebbe arrivata in Europa color melanzana, poi gli olandesi, nel 1500, in onore del re Guglielmo d'Orange, la fecero diventare arancione con una serie di incroci. Incredibile eh? La carota nera è quasi del tutto sconosciuta in occidente, ma è molto usata in India e in Cina per le sue proprietà nutritive e i suoi benefici. Infatti se la carota arancione è ricca di beta carotene ("mangia le carote che ti vengon gli occhi belli" diceva sempre la nonna per dire che la carota fa bene agli occhi), la carota nera è invece ricchissima di potentissimi antiossidanti che si trovano nell’uva e in tutti i frutti di colore nero come mirtilli, prugne etc... oltre ad essere un'arma formidabile per mantenere in salute l'intestino e ridurre il rischio di cancro (lo afferma uno studio dell'Università del Queensland).
Dunque nessun OGM, oggi la versione nera torna sulla scena e nella mia ciotolina.








Ingredienti: 
5-6 carote nere
1patata
500ml. brodo vegetale
noce moscata
pepe
sale
 prezzemolo

Lavate e pelate le carote (indossate dei guanti o avrete le mani viola), tagliatele a dadini, fate lo stesso con la patata. Prendete un pentolone e fate lessare carote, patata e un ciuffo di prezzemolo, trasferiteli poi nel tritatutto insieme al brodo e un pizzico di sale e noce moscata, frullate. Grattatina di pepe e se lo gradite anche del parmigiano.

10 commenti:

  1. Che forti queste carote...prima o poi le troverò anch'io! Ma sai che nella mia provincia abbiamo invece la carota bianca (prodotto De.Co. di Monticello Conte Otto- VI). Insomma, paese che vai...carota che trovi!!! Complimenti, bellissime anche le foto! Ciao

    RispondiElimina
  2. si, so che esiste anche bianca ma nn l'ho mai provata! è buona? Queste nere tingono maledettamente ma sono davvero buone, più dolci rispetto a quelle arancioni :)

    RispondiElimina
  3. buonissima! vellutata leggera e golosa, la proverò presto dato che ho appena comprato delle carote viola ;)

    volevo farti i complimenti per il blog, l'ho scoperto da poco per caso ma ho già sbirciato altre tue ricette, tutte bellissime! brava! mi sono anche aggiunta ai lettori fissi :)
    Passa anche da me se ti va!
    a presto,
    Michela

    RispondiElimina
  4. Questa vellutata è bellissima oltre che buonissima.

    RispondiElimina
  5. Claudia, era un pò che non passavo dal tuo blog, che ha cambiato faccia! che bello che è!
    un abbraccio

    anna

    RispondiElimina
  6. Che in principio fossero nere, per me è una novità. Qualche settimana fa ho scoperto che le vendono anche dalle mie parti e saltellavo di gioia nell'ipermercato, tra i ridolini delle persone e l'imbarazzo del mio Amore. Adesso mi segno la ricetta che appena le compro provo la vellutata :D

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Sono davvero buffe, tutte viola! Fammi sapere cosa pensi del loro sapore! Io le trovo un po più dolci rispetto a quelle arancioni, buone!!

      Elimina